Terni, movida e alcolici ai minori: Interviene la polizia

TERNI – Trenta mila euro di multa ad un locale, attività sospeso in un circolo e sette patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza alcolica. E’ il risultato dei controlli straordinari della polizia sulla vendita di alcolici ai giovani durante le nottate della movida ternana. La questura rende noto anche che sono state più di duecento tra avventori dei locali e personale addetto, le persone controllate. “E’ assolutamente necessario – sottolinea il questore Antonio Messineo – un maggior coinvolgimento dei gestori delle discoteche e degli altri locali di intrattenimento notturno nella costruzione di ambienti di divertimento sicuri, al riparo da ogni forma di illegalità e abuso.

Un aspetto particolarmente delicato sul quale è necessario intervenire – aggiunge Claudia Di Persio, dirigente della divisione polizia amministrativa – è la somministrazione di bevande alcoliche ai giovani durante la notte. In tutti i locali controllati, infatti, è stata rilevata la somministrazione di cocktail alcolici tra le 3.00 e le 6.00 del mattino, in una fascia oraria, cioè, in cui la legge proibisce, in modo assoluto, la somministrazione di bevande alcoliche e, ancor peggio, la loro erogazione in modo disinvolto, vale a dire senza un preventivo accertamento dell’età dei richiedenti”. I controlli, informa poi sempre il questore, continueranno anche nelle prossime settimane e comporteranno l’irrogazione di sanzioni significative a tutte le situazioni di abuso che saranno rilevate.

Pin It on Pinterest