Terni, nasce Le Pecore Gialle, prima fattoria sociale per l’inclusione delle persone svantaggiate

TERNI – È stata inaugurata, lo scorso fine settimana, la Fattoria Sociale Le Pecore Gialle, un’azienda agricola ed agrituristica che è parte di un più ampio progetto di innovazione sociale, finalizzato all’inclusione, all’inserimento lavorativo e all’indipendenza abitativa di persone svantaggiate, siano esse disabili, migranti o richiedenti asilo. La Fattoria Le Pecore Gialle, situata lungo la Flaminia che collega Terni e Spoleto in località Strettura, e l’omonimo progetto sono nati lo scorso marzo: la Cooperativa Sociale E.Di.T., in partenariato con Arci Terni, Arci Solidarietà e Associazione Aladino, ha intrepreso una lunga ed attenta progettazione che ha coinvolto direttamente gli operatori dei vari soggetti impegnati nel progetto, alcuni professionisti del settore agrario e ristorativo e gli stessi beneficiari del progetto.

Grazie al finanziamento della Regione Umbria attraverso il Programma Operativo Regionale FSE2014-2020 e FESR2014-2020, le tappe di co-progettazione hanno potuto rispettare i tempi e le necessita degli utenti e delle rispettive famiglie per arrivare a compimento nell’arco di alcuni mesi, strutturando un’impresa sociale sostenibile anche dal punto di vista commerciale che garantirà ai ragazzi e alle ragazze coinvolti una crescente autonomia abitativa ed economica, numerose opportunità di inclusione sociale e di potenziamento delle proprie competenze professionali. Fin dai primi mesi, un team di lavoro composto dai beneficiari, gli operatori dei vari enti coinvolti e professionisti esperti ha lavorato fianco a fianco, secondo un calendario settimanale di incontri di training on the job nei vari settori produttivi.

Il percorso di formazione, tutt’ora in completamento, ha portato alla selezione di circa 20 ragazzi e ragazze che lavorano stabilmente e/o a chiamata nei vari settori della Fattoria e nelle attività legate alla gestione della struttura. Le Pecore Gialle, seguendo un sistema circolare di produzione e consumo, è incentrato sull’agricoltura, l’allevamento e la ristorazione: attività interamente gestite insieme ai beneficiari, nel rispetto delle potenzialità e delle caratteristiche specifiche di ciascuno, e capaci di generare non solo lavoro ma anche profitto da reinvestire nel progetto e negli utenti diretti o indiretti.

All’interno della Fattoria sociale Le Pecore Gialle trovano spazio varie attività educative, formative e socio-ricreative che costituiscono le fondamenta del progetto stesso, come alcuni laboratori permanenti, differenziati per tematiche e complessità. Inoltre, la struttura con i suoi 26 ettari di terreni e l’ampia metratura abitativa, consente di attuare esperienze di co-housing. Dopo alcune fasi di crescente durata, che vanno dal fine settimana fino ai 15 giorni, sarà selezionato un gruppo misto (fra disabili, migranti e richiedenti asilo) idoneo alla residenza autonoma presso la struttura. Il co-housing vede impegnati operatori, educatori professionali e psicologi che seguono il gruppo durante la permanenza.TERNI –

Pin It on Pinterest