Terni, spaccio: arrestati dalla polizia due nigeriani

TERNI – La polizia ha arrestato due cittadini nigeriani, di 24 e 30 anni, nella casa presa in affitto da uno dei due alla prima periferia della città. L’accusa è di detenzione a fini di spaccio di sostazne stupefacenti. Recentemente erano arrivate in Questura delle segnalazioni relativamente ad un andirivieni sospetto che riguardava l’appartamento di due stranieri in un condominio: molti giovani, che, a tutte le ore, entravano in casa per uscirne pochi minuti dopo. Una rapida indagine da parte della Sezione Antidroga della Squadra Mobile ha permesso di accertare la veridicità di quanto riferito dai residenti e ieri pomeriggio, con uno stratagemma, gli agenti sono entrati nell’appartamento, dove hanno trovato, oltre ai due occupanti, anche altri due giovani nigeriani.

Gli agenti hanno chiesto ai quattro se detenessero sostanze illegali, ma tutti hanno risposto negativamente, a quel punto è iniziata la perquisizione domiciliare che ha permesso di rinvenire in diversi angoli della casa: 1 involucro contenente 15 grammi di marijuana e 23 involucri contenenti 12 grammi di cocaina, oltre a numerose bustine di cellophane, alcuni cellulari e 3.010 euro suddivisi in banconote di vario taglio. I due ospiti sono stati messi a disposizione dell’Ufficio Immigrazione, che ha verificato la loro posizione sul Territorio Nazionale: uno è stato espulso, in quanto gli era stata negata per due volte la protezione umanitaria, mentre l’altro è risultato in attesa degli esiti del ricorso presentato al rigetto della sua domanda di asilo politico.

Pin It on Pinterest