A spasso nel tempo: Narni e Terni quando c’era Maria Luigia, la moglie di Napoleone

NARNI – Si è appena concluso l’evento legato al Grand Tour che ha coinvolto le città di Terni e Narni e la Valnerina. Quattro giorni dedicati agli Asburgo-Lorena, l’iniziativa è stata organizzata dall’associazione Porto di Narni-Approdo d’Europa, ricco il programma degli appuntamenti. “Gli Asburgo-Lorena visitarono la Cascata delle Marmore nel 1819 in due occasioni distinte. Il 2 aprile 1819, arrivò Maria Luisa d’Asburgo-Lorena, duchessa di Parma, già consorte di Napoleone Bonaparte.

Alloggiò a Terni all’albergo del Moro. Due mesi dopo, l’11 giugno, pure l’imperatore d’Austria volle ammirare la Cascata. Francesco I era accompagnato dalla moglie, Carlotta di Baviera, e dall’altra sua figlia, l’arciduchessa Carolina. Furono ospitati a Palazzo Manassei e ricevettero un caloroso tributo dai cittadini ternani. Le informazioni sono riportate nel volume L’Ottocento a Terni di Dario Ottaviani e tratte dai registri conservati all’Archivio di Stato di Terni e saranno visibili al pubblico per la particolare ricorrenza”.

Il programma degli eventi organizzati:Al Museo Eroli Città di Narni si è svolta la conferenza per conoscere la duchessa di Parma, con Francesca Santini, direttrice del Museo Lombardi di Parma. Interventi di Giuseppe Fortunati, storico locale e dell’attore Stefano de Majo con la recita della poesia di Raffaele Liberati sulla Cascata delle Marmore dedicata all’Imperatore Francesco I°. Nata come Maria Luisa d’Asburgo-Lorena, la futura imperatrice era figlia del Kaiser Francesco I, da sempre destinata a sposare un monarca. Il suo esordio nella scena europea avviene nel 1810 quando sposa Napoleone Bonaparte. Un matrimonio nato dal calcolo politico, che conciliava il desiderio di Napoleone di aver un erede e quello di Francesco I di ammansire l’odiato nemico.   Molto interessante l’incontro a Narni con la direttrice del museo di Parma dedicato a Maria Luigia, con l’intervento dell’ing. Giuseppe Fortunati per inquadrare il periodo storico a Narni negli inizi del 1800 con il periodo della dominazione Napoleonica e le molte innovazioni che essa aveva portato dal 1798 al 1815, per arrivare poi alla restaurazione pontificia ed al 1819.

Alla Bct di Terni, conferenza su “I luoghi e le persone che a Terni ospitarono gli Asburgo-Lorena, da Palazzo Manassei a Giuseppe Riccardi”, intervento di  Christian Armadori e Loretta Santini. Workshop sulle passioni della duchessa di Parma: gli scacchi ed il ricamo. Al Caffè letterario “Scacco al re, impariamo a giocare a scacchi”, incontro con il maestro Sergio Rocchetti, istruttore F.S.I. della Scuola di scacchi Orey.  

“Maria Luigia amava ricamare”, con le ricamatrici professioniste della “Scuola di Ricamo e museo del ricamo e del tessile di Valtopina” che hanno effettuato una dimostrazione e approfondimenti su questa antica arte. In piazza della Repubblica la passeggiata alla scoperta dei luoghi che ospitarono gli Asburgo-Lorena con Loretta Santini. Nella location del Circolo il Drago, il concerto dedicato a Maria Luigia a cura degli studenti del Liceo Angeloni di Terni. Inoltre cena a tema con le vivande amate dalla duchessa di Parma. La chiusura è stata domenica 31 marzo a Montefranco, con un aperitivo dedicato a Maria Luigia.

L’iniziativa è stata organizza con il patrocinio del Comune di Terni, Comune di Narni, Comune di Parma, Comune di Montefranco, Comune di Ferentillo, Provincia di Terni, Regione dell’Umbria, Museo Glauco Lombardi, Terre di San Valentino, Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni, Camera di Commercio di Terni, Proloco di Ferentillo e la collaborazione del Centro Europe Direct Terni, Bct, CesVol Umbria, Archivio di Stato di Terni e Museo della città di Narni.

Per approfondimenti in internet :

https://www.facebook.com/groups/2332051403681877/

https://www.narnia.umbria.it/2018/12/23/rivoluzione-francese-a-narni/ http://www.museolombardi.it

https://www.facebook.com/groups/2332051403681877/
http://www.museolombardi.it

Pin It on Pinterest