Ven, 30 Settembre 2022
Ven, 30 Settembre 2022

Narni, Inps annuncia una sola agenzia per tutto il narnese-amerino

NARNI – Figli e figliastri. L’Inps non considera Narni alla stessa stregua di Orvieto, non tiene conto del bacino di utenza del narnese e delle esigenze del cittadino. Secondo l’istituto pensionistico non vi sarebbe un numero di dipendenti sufficiente a garantire l’apertura di Narni e di Amelia e che quindi, molto probabilmente, ci sarà un solo sportello per tutto l’amerino-narnese. Quasi 50mila abitanti dovranno quindi accontentarsi di un solo luogo dove diventerà certamente più complicato fare le operazioni. Ad Orvieto invece le cose sono del tutto diverse. In un incontro con i sindacati di Cgil, Cisl e Uil, il direttore provinciale ha assicurato che la sede di Orvieto sarà trasferita allo scalo in tempi tecnici brevi, fermo restando che la sede resterà comunque agenzia Inps a tutti gli effetti. In una nota i sindacati dei pensionati esprimono soddisfazione per la notizia di Orvieto, mentre per le agenzie di Narni chiedono un ripensamento. Dopo aver preso atto delle difficoltà di personale addotte dal direttore dell’Inps che ha dato disponibilità a prendere in considerazione la riapertura di una delle due sedi attualmente chiuse invitando a superare atteggiamenti di campanilismo sui territori, formulano una dichiarazione morbida ma netta. “Le organizzazioni sindacali – scrivono – hanno ritenuto, e ritengono, che la direzione provinciale Inps debba prendere in considerazione la riapertura delle agenzie dove maggiore è il disagio per pensionati e cittadini, tenendo conto dell’ampiezza territoriale in cui risiede la popolazione che si rivolge ai suddetti uffici Inps”.

Web TV

Think Thank

Filo diretto

Ti potrebbe interessare...