Mar, 4 Ottobre 2022
Mar, 4 Ottobre 2022

Narni, liste d’attesa, Svizzeretto (Pd): “Usare l’ospedale cittadino per abbattere i tempi”

NARNI – Il capogruppo Pd in Consiglio comunale interviene sulla sanità. In particolare mette sotto accusa le liste d’attesa e attacca la Regione chiedendo l’utilizzo dell’ospedale di Narni per accorciare le lunghe attese dei cittadini.

Ecco il comunicato. “Nonostante le rassicuranti dichiarazioni profuse dai vertici della sanità umbra, continuiamo a ricevere segnalazioni anche di cittadini di Narni costretti a subire disagi e inefficienze che in quest’ultimo periodo hanno raggiunto un livello inaccettabile e preoccupante.
Tante persone, infatti, lamentano non solo liste d’attesa infinite, ma sempre più spesso l’impossibilità di prenotare visite specialistiche o diagnostiche perché non ci sono posti disponibili, oppure, quando va bene, occorre spostarsi in strutture sanitarie fuori provincia, magari a 100 chilometri da Narni.
Una situazione di estrema gravità, impensabile fino a qualche tempo fa, perché mette di fronte ai cittadini una difficile scelta: aspettare di essere inseriti nelle liste di attesa al servizio sanitario pubblico oppure rivolgersi a un centro privato a pagamento?
Tutto questo è inaccettabile perché, oltre al fatto che non tutti dispongono delle stesse possibilità economiche, viene stravolta la vita di persone che magari stanno attraversando un momento delicato per la loro salute, senza considerare che queste inefficienze indeboliscono il servizio sanitario pubblico a favore di quello privato.
Le preoccupazioni aumentano quando constatiamo giornalmente che la gestione non corretta dell’emergenza va a condizionare inevitabilmente la programmazione ordinaria rischiando di penalizzare ancor più chi ha bisogno di prevenzione, interventi chirurgici o esami urgenti importanti.
Sembrerebbero essere 10.000 gli interventi chirurgici in lista di attesa all’ospedale di Terni, gran parte dei quali potrebbero essere eseguiti anche in altri presidi ospedalieri, come in quello di Narni al momento sotto utilizzato.
Oltre a tutto questo, al di la della buona volontà, alla professionalità degli operatori sanitari e dei volontari che non finiremo mai di ringraziare, riscontriamo anche nella campagna vaccinale liste d’attesa bloccate, inefficienze, aperture parziali settimanali, ritardi e lunghi tempi d’attesa spesso al freddo presso l’hub vaccinale di Narni Scalo.
Tutto questo non è più accettabile.
Chiediamo alla Presidente della Regione e all’Assessore alla Sanità Coletto di fare chiarezza in merito alle criticità riportate, chiediamo inoltre di conoscere quanti siano gli interventi in lista d’attesa all’ospedale di Terni e quali provvedimenti intendono adottare per risolvere questa difficile situazione.
Per abbattere le liste d’attesa, come più volte proposto, reputiamo che l’utilizzo in piena funzionalità del presidio ospedaliero di Narni sia una scelta indispensabile di supporto al Santa Maria di Terni.
Rendere efficienti gli attuali Ospedali di Narni e Amelia, avrebbe in prospettiva un ulteriore vantaggio, quello di programmare e avere a disposizione personale e professionalità da trasferire all’interno della nuova struttura prevista a Cammartana per renderla complementare all’Azienda Ospedaliera di Terni e strategica per l’intera offerta sanitaria dell’Umbria del sud”.

Web TV

Think Thank

Filo diretto

Ti potrebbe interessare...