Ven, 3 Febbraio 2023
Ven, 3 Febbraio 2023

Narni, maltrempo, il comune va controcorrente e apre le scuole, Lucarelli: “Le strade sono tutte libere, ma c’è chi protesta”

NARNI – Mentre la gran parte dei comuni della provincia chiude le scuole a causa della nevicata di ieri, Narni decide di andare controcorrente e le tiene aperte. Una decisione che, anche alla luce delle condizioni meteo migliorate, sembra giustificata, tanto che lo stesso sindaco su facebook conferma e spiega. “Ho deciso di non chiudere le scuole perché la viabilità dopo la neve di oggi è stata ripristinata. L’allerta meteo è un’allerta gialla, negli ultimi 15 giorni ho ricevuto 9 allerte gialle, cosa facciamo chiudiamo le scuole per sempre? Le strade principali sono state tutte pulite dalla neve, i mezzi spargisale della Provincia, dell’Anas e del comune saranno in azione questa sera e domani mattina. Non credo sia giusto far perdere un giorno di scuola ai nostri ragazzi.

I genitori che non vogliono mandare a scuola i propri figli sono liberi di farlo”. Un post perentorio insomma che non lascia adito a interpretazioni. Ma la scelta non è piaciuta a tutti e, si sa, quando si parla di facebook quale luogo migliore per polemizzare che non la piazza elettronica? E così i commenti sul post del sindaco si dividono tra favorevoli e contrari.

La tesi principale di chi è contrario all’apertura è quella che chiama in causa le strade secondarie e le zone più periferiche dove, secondo i commenti, non sarebbero intervenuti i mezzi per spazzare la neve rendendo difficile transitare e quindi portare i figli a scuola. I favorevoli all’apertura invece sostengono che tutte le strade più importanti sono libere e che quindi si può camminare liberamente. “Noi abbiamo attivato il piano neve e sgombrato rapidamente le strade”, tiene a precisare Lucarelli.

Web TV

Think Thank

Filo diretto

Ti potrebbe interessare...