Mar, 4 Ottobre 2022
Mar, 4 Ottobre 2022

Narni, Taric, Bruschini (Fi) avvisa: “Aumenti in arrivo”

NARNI – “La taric ovvero la “tassa rifuti corrispettiva” produrrà le prime bollette che a breve arriveranno ai cittadini e purtroppo il sistema che doveva essere congegnato per produrre delle premialità a chi attua un miglior differenziamento non produrrà quanto auspicato”. A dirlo è in un comunicato il capogruppo di Forza Italia Sergio Bruschini che agita lo spettro di nuovi aumenti. Ecco il comunicato: 

“Lo slogan giusto nella sua essenza “piu differenzio,e meno dovrei pagare”a causa di un assurdo complicato e macchinoso regolamento non corrisponde alla realtà.

Cio per diversi motivi :

il costo del servizio dell applicazione spinta del porta a porta comporta un notevole aumento dei costi.

Sono previsti comunque aggravi per un valore max rispetto al passato del 6 per cento sulla tariffa minima.

Il sistema prevede inoltre una tariffa base sotto la quale non si puo andare calcolata su un numero di svuotamenti del mastello  dell’indifferenziato comunque dovuto al gestore,in pratica se produco meno indifferenziato rispetto alla quota minima non è prevista alcuna premialità.Ovviamente il superamento di suddetta quota produrrà invece un aggravio in bolletta.

Il regolamento cosi come licenziato dall’ assemblea dei sindaci (AURI) è un coacervo di norme e formule che rendono il tutto di una complessità esasperante.

L’amministrazione comunale di Narni nonostante abbiamo motivato l assurdità di un siffatto sistema che non va nella direzione auspicata di produrre per i cittadini virtuosi comunque un risparmio e delle premialità ha approvato a maggioranza questo assurdo regolamento e ne porta la responsabilità dei maggiori oneri in bolletta

Solo attraverso un attenta lettura dello stesso ed una “modifica” dell’ applicazione della tariffa, di competenza comunale, si potranno attuare alla fine vantaggi per le utenze sia domestiche che non e far risparmiare il cittadino.

Per questo riteniamo indispensabile onde evitare aggravi in bolletta, vanno attuate quelle variazioni normative che permettano di poter intervenire sul regolamento che cosi come è stato applicato sta producendo maggiori costi e più alte tariffe”.

Web TV

Think Thank

Filo diretto

Ti potrebbe interessare...