Narni, stop ai gettoni gialli: Al Suffragio si paga con la carta di credito

NARNI – Finisce l’epoca dei vecchi gettoni gialli e per il pagamento del parcheggio del Suffragio arrivano bancomat e carte di credito. Un nuovo sistema è stato infatti installato dal Comune di Narni per rendere più moderno e agevole il pagamento della sosta nelle aree interne al parcheggio più importante della città.

Le ragioni del cambiamento – La scelta di cambiare sistema operativo e software è stata dettata da due esigenze: La prima di facilitare cittadini e turisti affiancando agli spiccioli anche il denaro immateriale, tra l’altro in epoca di pagamenti altermativi ormai spinti, la seconda di debellare il poco edificante fenomeno del doppio gettone che permetteva l’uscita dal parcheggio senza pagare.

Costi invariati – Il Comune non ha modificato le tariffe orarie che rimangono quindi quelle di prima. Si paga però, oltre che con moneta, anche con carte e questo è possibile farlo pure per il rinnovo degli abbonamenti. Piccola variazione rispetto a quanto annunciato inizialmente riguarda il telepasso che non è stata installato.

A spiegarne i motivi è il sindaco, Francesco De Rebotti: “Non è stato messo – dice – perché, pensando che fosse un’attivazione gratuita e a costo zero per l’amministrazione, abbiamo invece scoperto che si richiedeva da parte del gestore una cifra considerevole per la collocazione ed un’altrac altrettanto considerevole per la locazione annua”. Spesa inutile insomma visto che già ci sono numerosi modi per pagare”.

 

Pin It on Pinterest