Il PD di Terni organizza conferenza stampa solo per dire “sindaco fascista”

Chi si aspettava rivelazioni importanti o documenti scottanti è rimasto deluso. Niente di nuovo sotto al sole, niente di nuovo è emerso dalla conferenza stampa del Partito Democratico organizzata in pompa magna a Palazzo Spada a Terni.
“Sindaco Latini fascista”, “Lega commissariata” e “giunta incompetente” ecco gli slogan che hanno risuonato più e più volte nelle stanze dell’aula consiliare, ma che i cittadini avevano già ascoltato più e più volte nelle ultime settimane. Questa volta a ripeterli, ecco l’unica novità, non solo i consiglieri comunali Francesco Filipponi, Valdimiro Orsini e Tiziana De Angelis, ma anche il senatore Leonardo Grimani, l’assessore regionale Fabio Paparelli, il segretario regionale del Pd, Gianpiero Bocci e quello provinciale Paolo Silveri.
Il PD al gran completo, insomma, un parterre di tutto rispetto da quale si attendevano granate distruttive per la maggioranza di Palazzo Spada. Invece le aspettative sono andate deluse, le polveri bagnate, l’effetto bomba disinnescato ancora prima di palesarsi. Filipponi ha sottolineato un “atteggiamento fascista del sindaco”, mentre Grimani ha attaccato la Lega: “Ha smarrito la strada”. Orsini è tornato di nuovo sul suo mantra: “Amministrazione commissariata da Roma”, mentre la De Angelis ha puntato sulla “Giunta assente”. Ce l’ha con il Carroccio anche Paparelli: “A Terni fallimento della Lega”, mentre Silveri è stato più generico: “Maggioranza divisa”. Chiusura di Bocci: “Sindaco aggressivo e volgare”.
Parole decise, anche pesanti, ma poi? Ci si attendeva sicuramente qualcosa di più da questa conferenza stampa, magari qualche documento “forte” che sostenesse le teorie della sinistra soprattutto in rapporto alle due tematiche caldeggiate da tempo e relative alle presunte procedure “irregolari” avviate dal Comune di Terni per lo smontaggio della Telfer o qualche dichiarazione bomba nell’ambito della cacciata dell’ormai ex assessore al bilancio Fabrizio Dominici.
Nulla di tutto questo, il PD è apparso quasi intimorito dal comunicato stampa del sindaco Latini che poco prima della conferenza stampa di Bocci e compagni ha ricordato alla città tutte le “colpe” della sinistra annoverando debiti, dissesto, incompiute, buche ecc ecc.
La sinistra ha risposto a tono, dimenticando però lo scopo principale di una conferenza stampa: la notizia. E la notizia, dalla conferenza stampa non c’è mai stata, se non “Latini fascista” e “giunta incapace”. Pochi minuti dopo l’assessore Paparelli si è lasciato andare ad una vignetta alquanto fuori luogo che deride il sindaco di Terni. Quando si dice, la forza dei nervi distesi.

Pin It on Pinterest