Narni, a Natale torna protagonista il gospel

NARNI – Se c’è un genere musicale che più di tutti identifica il Natale, quello è certamente il gospel. Proprio per questo, i volontari della sede di Narni e Terni dell’associazione Semi di Pace International Onlus hanno deciso di continuare una tradizione inaugurata due anni fa e che l’anno scorso ha riscosso ampio successo. Sabato 15 dicembre, alle 21 alla cattedrale di Narni, tornerà infatti protagonista il gospel in occasione della terza edizione del “Concerto di Natale Suoni per il Mondo”.

A esibirsi quest’anno saranno i “The World Spirit Gospel Choir”, che saranno accompagnati e diretti dal maestro Mario Donatone. Protagonista da tanti anni del mondo della musica gospel, jazz e blues, Donatone può vantare numerosi collaborazioni con i maggiori artisti internazionali di questi generi internazionali, oltre alla presenza fissa in prestigiosi festival italiani, come Umbria Jazz e il Jazz Festival di Villa Celimontana a Roma.

Sono gli stessi volontari organizzatori dell’evento a esprimere grande entusiasmo a proposito dell’iniziativa. “Siamo felici di presentare questo gruppo, sia per la loro qualità artistica sia perchè manteniamo viva la tradizione dei concerti gospel a Narni, un bellissimo appuntamento di musica e solidarietà che possiamo ormai considerare fisso”, hanno dichiarato gli organizzatori.

Proprio l’elemento della solidarietà, nel pieno dello spirito del Natale, è uno degli elementi che maggiormente contraddistinguono l’iniziativa. L’incasso della serata sarà infatti devoluto per realizzare la costruzione di una grande scuola elementare a Batouri, in Camerun, che dovrà ospitare 200 bambini. Un primo edificio è già operativo e funzionante dallo scorso anno. L’obiettivo di quest’anno è dunque quello di terminare il secondo edificio, permettendo ad altri bambini di entrare a scuola. “Siamo certi di farcela – hanno commentato gli organizzatori – grazie alla generosità dei benefattori e alla determinazione dei volontari che durante il periodo natalizio si daranno da fare con diverse iniziative”. Un motivo in più, insomma, per lasciarsi trasportare dalla magia del gospel.

Lorenzo Di Anselmo

Pin It on Pinterest