Narni, Bruschini (FI): “Serve più assistenza per i turisti”

NARNI – Un vigile fisso al centro storico per permettere ai turisti di avere un riferimento certo a cui rivolgersi non appena arrivati in città. A proporlo è Sergio Bruschini, capogruppo consiliare di Forza Italia, che si rivolge all’amministrazione comunale affinché voti subito un ordine del giorno al riguardo. “Questa misura – ha dichiarato Bruschini – non comporta chissà quale impegno economico, ma solo organizzativo, pertanto credo che potrebbe essere applicata fin da subito dalla giunta”. Secondo il consigliere di centrodestra, si tratta di una misura essenziale se si vuole proseguire positivamente quel trend che vede Narni in crescita a livello della sua attrattività turistica.

“Il vigile può rappresentare il primo riferimento per chi arriva in visita in città, poiché rappresenta l’istituzione, la sicurezza: insomma, il punto di riferimento per eccellenza della città”, ha precisato Bruschini. Secondo il consigliere, questa misura, seppur semplice e non particolarmente onerosa, permetterebbe di avere una figura capace di assistere il turista, dandogli le informazioni essenziali sui luoghi, le strutture, gli accessi, i parcheggi e così via. “Non è una novità – ha affermato Bruschini – vedere spesso turisti che non sanno a chi sanno rivolgersi quando arrivano a Narni. Allo stesso modo, capita spesso che autobus di turisti arrivino in piazza e siano costretti, in assenza di ogni supporto, a cimentarsi in manovre azzardate non sapendo come e dove poter sostare o parcheggiare”. Tutto ciò, aggiunge Bruschini, a danno della sicurezza pubblica. Elemento non marginale, considerando che, oltre che polo turistico, Narni è anche una città universitaria, e quindi conosce un quotidiano flusso di ragazzi.

Il tema di come la città sia stia attrezzando per affrontare le potenzialità offerte dal turismo, del resto, è uno di quelli su cui maggiormente ragione la politica cittadina ultimamente. Bruschini, in tal senso, allarga la riflessione. A suo avviso, sono diversi i servizi che dovrebbero essere intensificati. “L’amministrazione comunale – ha sostenuto Bruschini – ha da tempo annunciato l’apertura di un bando pubblico per la gestione unitaria dei diversi siti e contenitori turistici, sono anni che se ne parla, ma finora senza esiti. Anche le Gole del Nera sono ora senza nessuna guida o associazione che se ne occupi”. Certo, è pur vero che si tratta di processi che richiedono tempo e progettualità. Questo lo riconosce lo stesso Bruschini, secondo cui “la città sta compiendo i primi passi verso questa sua nuova veste e non è semplice coinvolgere gli operatori del settore, tuttavia, alcune cose potrebbero essere già attuate senza grandi difficoltà. A partire proprio dalla presenza fissa di un vigile in centro”.

Lorenzo Di Anselmo

Pin It on Pinterest