Narni, Capodanno dolce per il turismo

NARNI – Forse per la prima volta il settore turistico ha registrato presenze così costanti e numerose per almeno tre giorni a cavallo tra la fine del 2018 e l’inizio del ’19. Tanti i visitatori che hanno visto il centro storico in generale, dai sotterranei ai monumenti fino ai palazzi storici. Molti sono stati i fai da te, sia in auto che in camper ma tante anche le visite organizzate a bordo di pullman. Stiamo parlando ovviamente di arrivi e non di presenze, ossia di gente che si ferma un giorno e riparte ma il dato è pur sempre positivo e corposo come mai accaduto prima in questo periodo dell’anno. I numeri ufficiali non ci sono e, trattandosi soprattutto di mordi e fuggi, nemmeno è facile censirli. Al massimo si potrebbero contare gli sbigliettamenti dei sotterranei o del museo ma non certo del resto dei siti turistici e culturali della città. Qui siamo al problema solito, la mancanza cioè di un dato certo sul settore turistico che potrebbe aiutare molto per orientare scelte, calibrare strategie e affinare campagne di promozione. Il dato però è certamente confortante e per certi versi innovativo.

Pin It on Pinterest