Narni, esce a tartufi e si sente male, salvato dai carabinieri: Sul posto 118, Prociv Arci, Soccorso Alpino e Croce Rossa

NARNI – È stato raggiunto dai carabinieri che lo hanno rintracciato in pochi minuti nella zona dell’abbazia di San Cassiano, in condizioni di salute estreme e gli hanno evitato una fine certa. L’uomo, un 72enne di Ponte Aia di Narni, non era rientrato a casa per pranzo dopo essere uscito oggi, 30 giugno, con il proprio cane per cercare tartufi.

Alle 14, non vedendolo rientare, i famigliari si sono rivolti ai carabinieri del centro storico denunciandone la scomparsa. I militari della stazione comandati dal brigadiere Tommaso Panetti, hanno attivato le procedure di individuazione tramite localizzazione con il cellulare. Alle 14.05, i carabinieri lo hanno individuato facendo partire i soccorsi.

Una pattuglia dell’Arma lo ha raggiunto lungo la strada che porta all’abbazia. L’uomo era accasciato addosso alla propria vettura, in stato di semi incoscienza, respirava a fatica ed era rosso in volto. I carabinieri lo hanno aiutato somministrandogli acqua e chiamando subito il personale medico. Nel frattempo scattato l’allarme, il Soccorso Alpino si è subito recato sul posto somministrando una flebo al 70enne e stabilizzandolo. Immediatamente dopo sono arrivati il 118, i volontari della Prociv Arci impegnati nel raduno nazionale e la Croce Rossa. Il 118 lo ha poi caricato e trasportato all’ospedale Santa Maria di Terni dove si attende la prognosi dei medici.

Pin It on Pinterest