Narni, luminarie allo Scalo: polemiche sull’accensione, i commercianti spiegano 

NARNI – Scoppia la polemica per l’accensione in ritardo delle luminarie a Narni Scalo e ancora una volta è la piazza social ad ospitare le proteste. Sui facebook infatti immancabile arrivano i post di chi si lamenta per il ritardo dell’avvio delle luci natalizie che invece al centro storico sono partite l’8 dicembre. I commercianti però stavolta non ci stanno e forti di una rinnovata intesa fra centro e scalo rispondono alle polemiche. Ecco il testo del comunicato diffuso domenica 12 dicembre da Narnincentro e Narninsieme:
“Le due associazioni sono da sempre impegnate a regalare alla propria città un Natale di luci e di eventi in collaborazione con il Comune di Narni . Il circuito Narnia Natalis mette insieme le tante associazioni del territorio, nel presentare iniziative durante il periodo natalizio tra lo scalo ed il centro a corredo degli eventi religiosi.
Sono coinvolte tantissime persone , la maggior parte delle quali mette a disposizione gratuitamente la propria professionalità ed il proprio tempo.
Tra questi progetti rientra l’allestimento di luminarie . Fino allo scorso anno esse venivano noleggiate ma, negli ultimi tempi, scarseggiando le risorse economiche, il risultato non è stato più molto soddisfacente . Abbiamo iniziato a chiederci se era giusto continuare a sprecare soldi in noleggi ,in effetti quanti soldi sono andati via in questi anni? Abbiamo pensato che l ‘acquisto ci avrebbe permesso un notevole risparmio per gli anni successivi , consentendoci poi di veicolare quei soldi anche su altri progetti.
Con il consenso degli associati abbiamo intrapreso questa nuova avventura. Si tratta di un progetto in due anni che vede il posizionamento delle medesime luminarie sia al Centro che allo Scalo,per dare un senso di continuità ed un segnale di unità . Il Comune ,da parte sua, comprendendo la portata dell’ investimento ha sostenuto la nostra iniziativa aumentando il contributo economico ( commercio e turismo) che ogni hanno ci mette a disposizione.

Quest’anno abbiamo iniziato ad installare una prima parte di luci , abbiamo acquistato il materiale per la realizzazione dell’impianto elettrico, ma proprio perchè lo sforzo economico è elevato si è deciso di suddividere il progetto in due anni, pur cercando di dare anche quest’anno un senso di completezza .
Eravamo abituati a chiamare la ditta di noleggio luci , che pensava a tutto, bastava pagare! ora non vi neghiamo che le difficolta e gli imprevisti sono stati all’ ordine del giorno…è capitato di tutto, materiale acquistato, consegnato sbagliato o in ritardo , connettori che non funzionano, aste che si rompono… Allo Scalo la più grande difficoltà si è presentata con la ditta installatrice che nonostante le tante sollecitazioni non ha consegnato il lavoro nei tempi richiesti.
Un altro aspetto che teniamo a sottolineare è quello di avere coinvolto aziende locali per l’acquisto di parte del materiale e del montaggio, il prossimo anno è nostra intenzione andare ancora con più forza in questa direzione. Quest’anno oltre le luci abbiamo dovuto acquistare tutto il necessario per la realizzazione dell’impianto elettrico, un impegno economico elevato, che non avremo nei prossimi anni e che ci permetterà di riservare parte del contributo economico comunale e associativo su altri eventi.
Da parte nostra c’è stato un impegno enorme e nonostante tutto non ci pentiamo della scelta fatta, perchè alla fine avremo qualcosa di unico che rimarrà e di anno in anno potrà solo essere migliorato anche con la collaborazione dei liberi cittadini”.

Pin It on Pinterest