Narni, un Centro antiviolenza per aiutare le donne a rompere il silenzio

NARNI – Sarà presentato oggu, domenica 17 marzo alle 17, nella sede dell’istituto Beata Lucia di piazza Galeotto Marzio a Narni, l’ufficio del ‘Centro antiviolenza’ (Cav) dell’ambito sociale narnese-amerino. Ad organizzare questa giornata sono il Forum delle Donne Amelia, che gestisce la struttura, e l’assessore comunale di Narni alle politiche sociali, Silvia Tiberti.

L’appuntamento permetterà di illustrare tutti i servizi a disposizione delle donne che subiscono violenza domestica. “Donne insieme” è il titolo dell’iniziativa che chiude il programma di incontri in occasione dell’8 marzo iniziato il 16 febbraio scorso e proseguito l’8 marzo stesso. Il Cav narnese-amerino fornisce servizi di ascolto e supporto telefonico e di persona tramite colloqui, accoglienza e definizione di un percorso di uscita delle donne dalle situazioni di violenza, assistenza psicologica e legale, all’occorrenza, accompagnamento per l’accesso ai servizi sociosanitari, ai tribunali, alle forze di polizia.

Dalla seconda metà di marzo partiranno poi i corsi gratuiti di yoga, manualità creativa e scrittura autobiografica. Per l’occasione, domenica, si esibirà il coro VocInsieme della Casa delle Donne di Terni, con il Concerto “Può accadere di tutto se non siamo presenti” e si aprirà la mostra fotografica “Eva, Venere, Minerva”, a cura di Elisa Nichelini.

Pin It on Pinterest