Narni, Anello ed Ephebia: Lucarelli replica a Tramini

NARNI – L’assessore alla cultura Lorenzo Lucarelli, non ci sta e risponde alle critiche del capogruppo del M5S Luca Tramini. Ecco il comunicato diffuso da Lucarelli:

“Caro consigliere Tramini, capisco la necessità di svolgere la funzione di jukeboxe di qualsiasi critica o dubbio che pervada la comunità narnese, ma il ruolo di consigliere comunale dovrebbe prevedere il conoscere le questioni ed il saperle rappresentare nella maniera più giusta.

A proposito dell’accavallarsi degli eventi che viene denunciato come una “frittata”, ti vorrei mettere al corrente che di queste “frittate”, come le definisci tu, ne sono state cucinate diverse nel corso degli ultimi mesi.

Consigliere Tramini, ti sfuggirà forse che il corposo programma culturale, turistico e sportivo del comune di Narni è diventato ormai un patrimonio territoriale che tutti ci invidiano e che, in alcuni casi, ha già previsto e gestito la contemporaneità di più eventi.

I festival musicali Narnia Festival e Mozart Italia non hanno, per esempio, scalfito minimamente il successo e le presenze a “Le vie del cinema” o alla notte dei bambini e delle bambine “Gioca e mettiti in gioco”.

Nel mese di settembre avremo dal 6 all’8 la contemporaneità di una delle festività religiose più importanti del comune di Narni, i festeggiamenti della Madonna del Ponte, con l’evento nel centro storico “Narni comics & games”,  così come il 28 settembre avremo l’edizione della “Notte Bianca dello sport” e la Corsa delle Carrette: quindi credo che sia normale che, in una città ricca di eventi e che si è caratterizzata per questo, ci sia una contemporaneità di offerta comunque differenziata e che parla a pubblici diversi.

Ma soprattutto questo mostra la vitalità di un territorio che, ormai, è diventato un esempio non solo nella differenziazione dell’offerta, ma anche nella gestione della contemporaneità degli stessi eventi.  

Tra l’altro considerare una grande comunità come la nostra non capace di ospitare una pluralità di eventi rappresenta una visione, secondo me, ingenerosa nei confronti proprio delle potenzialità che Narni esprime e di piccolissimo cabotaggio: siamo ormai una città multitasking, siamo una città che attrae anche eventi che precedentemente si svolgevano in altre città, diventate evidentemente meno ospitali e meno efficienti nell’accogliere eventi di quanto lo è Narni.

Stare dietro a queste piccole polemiche, sostenute da soggetti isolati ,non contribuisce sicuramente a sostenere la bellezza, l’autorevolezza e la capacità di parlare ad un pubblico extra-narnese di tutti i nostri eventi, in particolar modo de La Rivincita della Corsa all’Anello, una grande scommessa in cui tutta la comunità è impegnata, e dell’Ephebia Festival che per il secondo anno consecutivo viene ospitato nel nostro territorio.

Cerchiamo quindi di sostenere questi appuntamenti  con generosità e con fiducia, confidando in un meteo clemente per tutto il mese di settembre, cosicché tutte le iniziative in programma possano svolgersi nell’interezza del loro programma”.

Pin It on Pinterest