Narni, a piazza Aqua nova arrivano le strisce blu

NARNI – Il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità una proposta di emendamento avanzata dai consiglieri di maggioranza Lorenzo Bonifazi (Lista De Rebotti) e Michele Francioli (Pd), presidenti di prima e seconda commissione consigliare, sull’introduzione di tariffe orarie a Piazza Aqua Nova, nella parte superiore de parcheggio del Suffragio. Secondo le modifiche introdotte, verrà istituita una tariffa giornaliera che scatterà però solo dopo il 91 minuto di sosta. “Per i primi 90 minuti – spiegano i due consiglieri proponenti – il parcheggio sarà gratuito per favorire l’accesso dei cittadini in centro storico, comodamente utilizzando gli ascensori, e sbrigare le commissioni necessarie.

Dopodiché si pagherà due euro l’ora. La misura – aggiungono – si inserisce nel progetto di riqualificazione di Piazza Garibaldi, a ridosso di Piazza Aqua Nova, che vedrà la riduzione dei posti auto e un arredo urbano innovativo che renderà una delle due piazze principali molto più pedonabile rispetto ad oggi. L’utilizzo diverso di Piazza Aqua Nova – concludono – è anche un aiuto alle attività commerciali della città”. Sempre Bonifazi e Francioli ricordano poi che le nuove disposizioni per Piazza Aqua Nova rientrano in un contesto più generale di riorganizzazione dei parcheggi cittadini.

Di seguito il comunicato diffuso dai due consiglieri: “La maggior parte dei parcheggi saranno, come ora, riservati ai residenti mentre a Piazza Alberti e Piazza XIII Giugno saranno istituiti anche degli stalli di sosta a pagamento che rimarranno comunque gratuiti per i residenti. Nella parte alta della città, in via XX settembre, alcuni stalli di sosta riservati ai residenti verranno caratterizzati dalla zona disco orario di due ore, per evitare che le soste prolungate per più giorni impediscano l’utilizzo degli spazi anche da parte degli altri residenti. Allo stesso modo lo stallo di sosta per il carico e lo scarico merci davanti alla mensa universitaria verrà anche questo caratterizzato dal disco orario di mezz’ora, per dare modo di fruirne alle diverse attività commerciali presenti in zona.

Fuori dal centro storico verranno sostituiti gli stalli a pagamento di fronte all’ospedale con altrettanti a disco orario di due ore, più consoni ad un servizio di parcheggio a rotazione per le diverse necessità legate al bisogno di salute: dalla prenotazione ed effettuazione di visite ed esami clinici alla visita ai ricoverati.

L’altra importante novità consiste nella incisiva rivisitazione urbanistica di piazza Garibaldi che, come da o.d.g. approvato in passato all’unanimità dal Consiglio, vedrà una prima riqualificazione complessiva della piazza attraverso l’installazione di arredo urbano che delimiterà delle zone protette per i pedoni e le attività commerciali e contribuirà a scoraggiare i parcheggi “estemporanei”, valorizzando la presenza architettonica della fontana restaurata nel 2017. Coerente con questa scelta appare la volontà di ripristinare la sosta a pagamento nei nove stalli individuati (oltre ai tre stalli riservati ai disabili ed ai due stalli per il carico e scarico merci) nel luogo che è, di fatto, il più pregiato e “interno” al centro storico, così come avviene in ogni altra città.

Lo spirito dell’emendamento su Piazza Aqua Nova, coerente con la visione del piano di riorganizzazione promosso dalla Giunta, intende tutelare l’utenza delle attività commerciali, dei servizi e dei plessi scolastici (studenti e famiglie, abituata ad una fruizione “fast”, cioè veloce, del centro storico, per il disbrigo delle necessità quotidiane consentendo, anche a seguito della riorganizzazione di piazza Garibaldi, utilizzando Piazza Acqua Nova come via di accesso privilegiato e gratuito (entro i primi 90 minuti) con una connessione che è ideale per via del nome, tanto quanto logistica grazie all’impianto di risalita e che già adesso consente in pochissimi minuti l’arrivo a Piazza Garibaldi.

Siamo particolarmente soddisfatti, dichiarano i consiglieri Lorenzo Bonifazi e Michele Francioli perché grazie al lavoro svolto nelle sedute di commissione e di consiglio comunale sono stati adottati dei correttivi che riteniamo migliorativi della pur valida proposta dell’Amministrazione, che consentono di valorizzare il tema dell’accessibilità pedonale del centro storico, promuovendo l’utilizzo del parcheggio e degli impianti di risalita grazie alla sosta che sarà gratuita entro un certo limite di tempo, salvaguardando al contempo l’interesse della attività commerciali duramente colpite dalla pandemia, la cui presenza costituisce un valore ben più elevato della quota di incasso del parcheggio, dovuta ai novanta minuti di franchigia, cui l’Amministrazione, seppure in via ipotetica, rinuncerà.

Ancora una volta il Consiglio comunale di Narni ha dimostrato di sapersi confrontare sulla sostanza delle questioni al di là degli schieramenti, ed è anche grazie a questo metodo se la Città di Narni potrà fregiarsi di un ulteriore primato: quello di sperimentare un modello tariffario innovativo che introduce, nel nuovo contesto di sosta regolamentata a pagamento e via privilegiata di accesso al centro storico di Piazza Aqua Nova, elementi di gratuità e, quindi, promozionali della natura e delle funzioni proprie di un centro urbano moderno ed accogliente”.

Pin It on Pinterest