Narni, al Suffragio si paga con carte e Telepass: via i gettoni e i furbetti del parcheggio

NARNI – Gettoni prelevati due volte, la prima per entrare al parcheggio, la seconda per uscire senza pagare il costo del posteggio. Sarebbe successo molte volte al Suffragio dove numerosi clienti avrebbero escogitato un escamotage per parcheggiare gratis in barba al costo orario dei posti al coperto. La cosa è saltata fuori quando il Comune si è cominciato a rendere conto che i gettoni erano sempre di meno e che quindi qualcosa non andava. Non essendoci stati appostamenti per vedere quel che succedeva, dall’amministrazione hanno avanzato questa ipotesi che, per la verità, sembra molto vicina al reale.
Piuttosto che mettersi s fare gli indagatori dal Comune hanno invece preso un altro provvedimento che metterà fine al problema. Via tutti i gettoni e largo alla tecnologia. Il Consiglio comunale ha infatti approvato il progetto di innovazione del sistema di pagamenti. Da metà gennaio hai ai pagamenti con soldi contanti oppure con carte o Telepass, 24 ore su 24. “Il problema dei gettoni c’era – spiega il sindaco Francesco De Rebotti – ma era anche un sistema ormai vecchio e superato, tanto che era anche difficile trovare i pezzi di ricambio delle apparecchiature. Con il nuovo metodo metteremo in comunicazione i due parcheggi, quello degli Orti e il Suffragio, cosicché si saprà sempre in tempo reale la disponibilità di posti”. Il costo totale dell’operazione è di 62mila euro.

Pin It on Pinterest