Narni, l’assessore Bernardini lascia: Correrà a sindaco della sua Ussita

L’assessore Silvia Bernardini ha rassegnato le dimissioni nelle mani del sindaco. Lo ha fatto perché tenterà di conquistare la poltrona di prima cittadina di Ussita, suo paese natale e nel quale anni fa aveva già ricoperto quell’incarico.

Ecco la sua lettera: “Rassegnare le mie dimissioni dall’incarico di assessore, incarico da Te orgogliosamente affidatomi a seguito delle ultime consultazioni elettorali è una decisione meditata e ponderata.

Tengo a precisare, per fugare ogni dubbio, che le motivazioni sono esclusivamente di natura personale.

Nel corso degli ultimi mesi ho maturato una decisione importante che mi ha portato ad assumere un impegno verso il mio paese di origine, per il quale non ho mai nascosto il legame che ho, un legame forte ed indissolubile che mi ha convinto con forza ed entusiasmo, ad aiutare Ussita e la sua Comunità a risollevarsi dal torpore ed all’immobilismo che in questi ultimi anni l’hanno contraddistinta e le hanno impedito di trovare la strada per uscire dalla grave crisi derivante dal tremendo terremoto del 2016. Ussita merita di più.

Per come sono fatta, ritengo che le due cariche,se pur compatibili a livello normativo, sarebbero inconciliabili.

L’incarico di Assessore al Comune di Narni, che ho accettato e svolto con tanto entusiasmo, comporta un impegno serio e costante che purtroppo mal si concilia con il percorso che ho intrapreso. Rassegno oggi le mie dimissioni, giorno di presentazione delle liste e non ad esito delle consultazioni, proprio a dimostrazione dell’importanza, per me della decisione presa. L’esito delle elezioni, si sa, è incerto fino al giorno degli scrutini, ma io credo nel progetto presentato e mi auguri che con me ci credano anche gli Ussitani.

In questi tre anni ho dedicato larga parte del mio tempo all’incarico affidatomi portandolo avanti con passione e dedizione, raggiungendo, soprattutto grazie al supporto di tutta la giunta e spesso anche di tutto il Consiglio Comunale obiettivi anche ambiziosi.

Per questo motivo ritengo corretto e doveroso oggi, non potendo più assicurare lo stesso impegno, restituire le deleghe affidatemi, mettendo comunque a disposizione tutta la mia esperienza personale ed acquisita in questi anni per accompagnare la futura attività amministrativa e le sfide che Ti aspettano.

Approfitto di questa occasione per rinnovare la stima e fiducia nei confronti tuoi e della maggioranza tutta, ringraziandoTi per avermi dato l’opportunità di vivere un’esperienza positiva dal punto di vista umano e politico.

Ringrazio tutti i colleghi della Giunta e della maggioranza con i quali abbiamo condiviso scelte ed operato nella massima trasparenza e rispetto della legalità, con l’unico obiettivo di dare risposta ai problemi ed alle attese dei cittadini.
Ringrazio anche l’opposizione per la correttezza dimostrata, per l’attenzione rivolta al nostro operato politico amministrativo e per il sempre corretto esercizio del confronto democratico.

Non posso non ringraziare tutti i dipendenti del nostro Comune, per la loro quotidiana attività. In particolare desidero ringraziare le persone con le quali ho lavorato a più stretto contatto: il personale, il Segretario e i Dirigenti tutti.

Permettimi un ringraziamento con il cuore anche a tutti i nostri Volontari del Gruppo di Protezione Civile Comunale “Claudio Baroni”,che resterà sempre, senza nulla togliere agli altri, uno dei progetti più belli realizzati.

Confido che Tu possa comprendere le mie ragioni, sono certa che la Tua Amministrazione saprà proseguire la Sua strada senza incertezze.

Da parte mia, posso assicurarTi di avere svolto l’incarico in coscienza e libertà, senza mai avere altra guida che il bene pubblico e la tutela dell’Ente, con la massima trasparenza e correttezza.

Auguro infine a Te e a tutti gli amministratori di poter continuare nella strada di rinnovamento intrapresa, per il futuro dei nostri figli”.

De Rebotti accetta le dimissioni- “Ho deciso di accettare le dimissioni dalla carica di Assessore di Silvia Bernardini.
La scelta è motivata dal sostegno che voglio dare a Silvia che ha deciso di candidarsi Sindaco ad Ussita, dove sono le sue radici, dove già tanti anni fa ha svolto questo servizio.
Ha deciso di accettare questa sfida per dare una mano alla sua comunità profondamente danneggiata dal terremoto di quattro anni fa.
E dove servono amministratori in gamba, coraggiosi e con l’unico interesse di rimettere in piedi Ussita.
Non potevo non sostenerla in questa avventura, ringraziandola per il grande lavoro svolto, la sua professionalità e serietà nelle tematiche che l’hanno vista protagonista .
Nella scuola, nella Protezione Civile e nella nostra Corsa all’Anello.
La ringrazio perché da lei ho imparato tanto ed è stata di grande supporto anche emotivo oltre che amministrativo.
Allego la sua comunicazione ringraziandola per le belle parole che ha utilizzato nel descrivere la sue esperienza amministrativa.
In bocca al lupo Silvia Bernardini, Ussita sarà in buone mani”.

Con stima

Silvia Bernardini”

Pin It on Pinterest