Narni, puzze allo scalo: Il sindaco emette l’ordinanza contro un’azienda del posto

NARNI – È un’azienda della zona la responsabile delle puzze alll scalo avvertite dai residenti della parte finale del centro abitato, quella che va verso San Gemini. A confermarlo c’è un’ordinanza del sindaco fatta sulla base di una relazione dell’Arpa. I tecnici dell’azienda per l’ambiente a seguito di un sopralluogo avevano infatti rilevato che l’azienda teneva un deposito temporaneo di rifiuti derivanti dall’impianto di depurazione delle acque e dalla pulizia delle griglie del sistema di raccolta delle acque stesse.

Era quell’accumulo di materiale che esalava sostanze maleodoranti. Per questo il sindaco, Francesco De Rebotti, ha emesso un’ordinanza con la quale impone di “avviare con decorrenza immediata adeguati sistemi di contenimento delle emissioni difuse derivanti dalla presenza di fanghi sia in deposito temporaneo sia nell’impianto trattamento acque”.

L’emissione dell’ordinanza era stata anticipata dall’assessore all’ambiente, Alfonso Morelli che aveva anche precisato che comunica è stata attivata, da parte del Comune, “una completa e complessa attività di monitoraggio della qualità dell’aria che prevede tra l’altro il coinvolgimento attivo, anche con il posizionamento di campionatori passivi in abitazioni, di alcuni cittadini che in questi giorni aveva sollevato la questione. I risultati dei monitoraggi saranno resi noti non appena disponibili”.

Pin It on Pinterest