Si è dimesso l’assessore al bilancio Vittorio Piacenti D’ubaldi

TERNI – Vittorio Piacenti d’Ubaldi si è dimesso da assessore al bilancio del Comune di Terni. A comunicarlo è stato il sindaco Leopoldo Di Girolamo, il quale, attraverso una nota stampa ha comunicato di aver ricevuto “tramite il suo legale, la lettera di dimissioni dall’incarico”.

Una decisione che arriva il giorno dopo la pronuncia del tribunale del Riesame di Perugia che ha rigettato la richiesta di annullamento della misura cautelare a carico dell’assessore al Bilancio del Comune di Terni Vittorio Piacenti d’Ubaldi e del commercialista Roberto Camporesi, entrambi  indagati nell’ambito di un nuovo filone dell’inchiesta Spada.

“Condivido profondamente la sua convinzione che le vicende personali di chi riveste cariche pubbliche non possano mai essere anteposte al prestigio e all’autorevolezza dell’istituzione che si rappresenta – scrive il sindaco Di Girolamo nella sua nota stampa – così come l’impegno nelle istituzioni non possa neanche per un momento distaccarsi dal proseguimento dell’interesse generale.
Condivido con la stessa intensità le parole che parlano di un’esperienza faticosa ma bella, a tratti anche entusiasmante, in anni di grandissime difficoltà politiche, amministrative e finanziarie. Lo ringrazio dal profondo del cuore per il suo contributo, per il suo impegno, per la sua generosità, per le sue capacità e per la sua correttezza. Abbiamo lavorato nell’interesse dell’Ente e dei cittadini, soprattutto nell’azione di risanamento dei conti del Comune, un’azione forte, sofferta, a volte contrastata, ma che è il presupposto essenziale per dare un futuro migliore all’Ente stesso, alle amministrazioni che verranno, alla città nel suo complesso”.

 

Pin It on Pinterest