Terni, tassa Tevere-Nera, Ceccotti replica a Orsini

TERNI – “Contrariamente da quanto sostenuto da Orsini (PD) nel programma firmato anche dalla LEGA la nostra coalizione non ha mai parlato di sostegno alla tassa, bensì dell’importanza della difesa idrogeologica e della corretta gestione delle risorse idriche. Sul punto, il sottoscritto sostiene che la tutela idrogeologica deve essere finanziata dalla fiscalità generale, come avviene a Perugia”. Lo dice Cristiano Ceccotti, candidato Lega al Consiglio comunale.

Ecco il comunicato – “Una cosa è la tutela idrogeologica e la valorizzazione degli Enti che devono garantirla e altra cosa è l’applicazione della tassa sulla bonifica, un ingiusto trattamento riservato ai cittadini ternani, che oltre a pagare la tutela idrogeologica con la fiscalità generale, sono costretti a finanziare ogni anno il Consorzio con altri tre milioni di euro di tassa.

Fino ad oggi chi ha amministrato Terni non ha fatto abbastanza affinché sia tutelata l’equità fiscale, eliminando questa tassa ingiusta: non possono esistere cittadini di serie A e cittadini di serie B.

Mi batto contro questa ingiustizia sin dal 2013, quando da Vicesindaco del Comune di Otricoli proposi ricorso al Tar contro il Consorzio di Bonifica Tevere Nera e Regione Umbria che annullarono le elezioni consortili perché la lista capitanata dai Sindaci di Attigliano, Orvieto, Bassano in Teverina ed Otricoli era l’unica ad essersi presentata nella seconda sezione ed aveva diritto ad esprimere due membri nel CDA che avrebbero fatto gli interessi dei cittadini ternani; al contrario, il Partito democratico ha sempre e solo favorito la disparità fiscale tra Terni e Perugia. Il mio intento sarà quello di proseguire la battaglia dai banchi del Consiglio Comunale di Terni, in difesa dell’equità fiscale”.

Pin It on Pinterest