Narni, bagno di folla per la Sport Night: Successo oltre ogni previsione

NARNI – E’ stato un successo senza precedenti, tanta gente non se la sarebbe aspettata nemmeno il più ottimista degli organizzatori. La Narni Sport Night ha messo in mostra, sabato 22 settembre, tutto ciò che di meglio può offrire una manifestazione di questo genere facendo fare sorrisi a 32 denti a Comune, Coni e commercianti di Narninsieme che insieme alla Regione e ai Comitato sport paralimpici ha organizzato un’edizione che resterà nella storia. Il muro delle 20mila presenze in tutta la serata, che era l’obiettivo posto dal Comune, è stato ampiamente superato ma soprattutto l’intera manifestazione allo Scalo ha visto uno svolgersi entusiasta e ordinato, perfettamente in linea con le nuove norme sulla sicurezza.

Anche questo è stato motivo d’orgoglio per gli organizzatori perché mettere in piedi un gigante di questo genere e gestirlo con le restrittive norme del decreto Gabrielli non era per nulla facile. Tantissimi gli sport proposti e tantissimi i giovani e i bambini che li hanno provato fino a tarda notte. Gli spazi del volley, del basket, del tennis, del pattinaggio e soprattutto dell’Avis hanno registrato il tutto esaurito per ore e ore, ma anche tutte le altre associazioni hanno dovuto fare gli straordinari per far provare le loro displicine a grandi e piccoli. E’ stata una festa, condita con le ottime offerte gastronomiche dei vari locali dello Scalo dove in fila ordinata e senza tensione si sono assiepati i commensali arrivati alla Sport Night ben prima del’avvio ufficiale fissato alle 20 e dato dal sindaco, Francesco De Rebotti e dall’assessore allo sport Lorenzo Lucarelli.

Tutti e due, così come il vice sindaco Marco Mercuri, non stavano più nella pelle per il boom di presenze e le flotte di gente che arrivavano di continuo. Raggianti anche i commercianti dello Scalo e magari lo sarebbero potuti essere anche quelli del centro storico se fossero stati presenti ad un evento che non è una dimostrazione di campanilismo ma una festa per la città.

Tutti contenti insomma, di un’edizione che farà parlare a lungo di sé fra gli sportivi e i visitatori e anche fra le istituzioni. Il caldo estivo, per certi versi afoso, anomalo per inizio autunno ha certamente aiutato, e non poco, a far salire il numero di spettatori, la qualità di quanto offerto ha confermato la bontà di chi ha scelto Narni per passare una serata fra sport, musica e buona cucina.

Pin It on Pinterest