Ven, 3 Febbraio 2023
Ven, 3 Febbraio 2023

Sole24Ore, qualità della vita a Terni migliora con la giunta Latini

I dati del sole24Ore sulla qualità della vita a Terni sono stati al centro del dibattito negli ultimi giorni. I numeri dicono che, rispetto allo scorso anno, mentre la provincia di Perugia guadagna 11 posizioni salendo al 41esimo posto in Italia, la provincia di Terni, invece, perde 8 posizioni e scende al 54esimo posto su 107 in totale. Si tratta ovviamente di classifiche che riguardano le province e non le singole città, ma è altrettanto chiaro che ad incidere in maniera negativa o positiva che sia, sono principalmente le peculiarità dei due capoluoghi.
Da qui le polemiche dei consiglieri comunali del Partito Democratico che hanno parlato di “indicatori gravemente peggiorati” e di “scelte amministrative sbagliate” della Giunta Latini. Ma qual è la verità? Tutti quanti si sono fermati al raffronto con i dati del 2021, quando l’amministrazione era sempre quella attuale. Per procedere ad un reale raffronto tra le due esperienze politiche ternane, centrosinistra e centrodestra, è necessario paragonare i dati del 2018, ultimo anno di amministrazione locale del Partito Democratico, coincisa con dissesto economico e commissariamento dell’ente, ed ultimo anno di amministrazione Latini, vale a dire 2022.
COSA SCOPRIAMO?
La qualità della vita a Terni con il centrodestra è migliorata secondo i dati del Sole24Ore. Nel 2018 la provincia di Terni era infatti alla posizione numero 68, mentre nel 2022 si trova al 54, il che vuol dire che con l’amministrazione Latini c’è stato un miglioramento nella classifica generale di 14 posizioni. Migliora la situazione di Terni anche per quanto riguarda il settore ‘giustizia e sicurezza’. Nel 2018 Terni era al 49esimo posto, mentre nel 2022 è al 38esimo con un più 11 registrato.

 

Web TV

Think Thank

Filo diretto

Ti potrebbe interessare...