Mar, 4 Ottobre 2022
Mar, 4 Ottobre 2022

Ucraina / Novanta i profughi arrivati in Umbria, pronti 700 posti di accoglienza

Umbria – Sono circa 90 i profughi ucraini giunti finora in Umbria. Di questi, 80 sono arrivati in provincia di Terni e il resto nella provincia di Perugia. Sono gestiti dalla Prefetture, alle quali sta fornendo supporto la Protezione civile regionale.

“Le Prefetture hanno attualmente una disponibilità complessiva di 300 posti, 120 su Terni e 180 su Perugia, nei centri di accoglienza, gli stessi già utilizzati per i migranti nordafricani” ha spiegato all’Ansa il direttore della Protezione civile umbra Stefano Nodessi Proietti. “Come Regione – ha aggiunto – ci stiamo preparando a utilizzare eventualmente i due Covid hotel aperti fino al 31 marzo (quando dovrebbe terminare lo stato d’emergenza – ndr) ma abbiamo già individuato 700 posti di accoglienza che potrebbero essere attivati in caso di necessità”.

Oltre all’accoglienza c’è da fronteggiare anche l’aspetto sanitario. “Appena arrivati – ha detto ancora Nodessi all’Ansa – vengono sottoposti a tampone per il Covid poi devono fare un periodo di autocontrollo, per cinque giorni. I profughi vengono quindi presi in carico dalle Usl che provvedono alle vaccinazioni. Per il Covid ma anche per le altre malattie. Per questo e’ importante che il loro arrivo venga subito segnalato alle Autorità”. “Anche la Sanità regionale – ha concluso il direttore della Protezione civile – sta monitorando la situazione. Al momento è comunque tutto sotto controllo”.

Web TV

Think Thank

Filo diretto

Ti potrebbe interessare...