Mar, 4 Ottobre 2022
Mar, 4 Ottobre 2022

“Vette in Vista” al via a Terni il festival dedicato alla montagna

TERNI – Presentata questa mattina la dodicesima edizione di “Vette in Vista”, festival dedicato alla montagna, all’avventura, all’arrampicata e all’alpinismo, organizzato dall’associazione “Stefano Zavka” in collaborazione con il CAI sezione di Terni, che si svolgerà da venerdì 25 a domenica 27 marzo al Caos di Terni (ad eccezione dell’incontro di sabato 26 marzo ore 21 con Matteo Della Bordella al cinema The Space). Ad introdurre la conferenza stampa l’assessore alla cultura del comune di Terni Maurizio Cecconelli che ha ricordato quanto il ruolo di questa manifestazione sia trasversale per la sua capacità di raccontare storie di persone “speciali” che interessano tutti e non solo gli appassionati di montagna.

Il sindaco di Terni Leonardo Latini dopo aver ringraziato gli organizzatori, ha definito il rapporto della città di Terni con la montagna come una storia d’amore: “Noi siamo gente di pianura – ha detto – innamorata delle proprie montagne. Una storia che vede molti innamorati e appassionati e che consente ogni anno di dare vita a queste importanti iniziative che hanno come filo conduttore l’amore per la montagna partendo addirittura dal coinvolgimento delle scuole e dall’educazione al rispetto della natura”. “Dobbiamo – ha evidenziato il sindaco – riappropriarci della nostra identità cittadina fatta di persone che hanno un legame con la propria industria ma anche un amore fortissimo per la propria natura. Cercare di mettere a sistema tutte queste sfaccettature in un mosaico anche variegato che compone la nostra matrice identitaria, è anche uno degli obiettivi che si pone Vette in Vista, dando una lettura della nostra storia e della nostra identità”.

“Dopo due anni di pandemia – ha detto Rita Miramao, presidente dell’associazione Stefano Zavka e mamma di Stefano – torniamo con un calendario fitto di iniziative per le quali ringraziamo tutti i collaboratori che rendono possibile l’evento, continuando a portare avanti quel sogno per cui Stefano si spendeva.”
“Terni, pur non essendo una città di montagna – ha sottolineato Massimiliano Raggi presidente del Cai sezione di Terni – sarà per tre giorni la capitale d’Italia dell’alpinismo con nomi di rilevo internazionale”.

Su tutti gli eventi – è stato evidenziato – spicca l’incontro dal titolo “La via meno battuta” con Matteo Della Bordella, alpinista del Gruppo Ragni di Lecco, sabato 26 marzo alle ore 21, eccezionalmente al cinema The Space di via Bramante.
Altri appuntamenti da annotare sono quelli del 25 marzo alle ore 18 con Massimo Marconi e Andrea Bollati che racconteranno la salita al Thalo Zom del 2019 e il “Progetto Swat” di Mountain Wilderness International, che nel 2021 è tornato nella regione pakistana; alle 21.20 l’incontro con l’arrampicatrice di livello nazionale ed internazionale Federica Mingolla; sabato 26 marzo ore 17.15 il trailer del filmato sulla realizzazione della salita della via “To.Mi.Ca.”, allo spigolo del Pizzo del Diavolo (catena Monti Sibillini) cui seguirà l’incontro con Marco Geri, istruttore di alpinismo.

Previste inoltre, sia venerdì che sabato, proiezioni di film tematici in collaborazione con il Trento Film Festival; attività didattiche riservate alle scuole e trekking brevi alla portata di tutti. Infine anche spazio alla musica, domenica 27 marzo alle ore 17 sia con il coro Terra Majura della sezione CAI di Terni che con l’incontro musicale di Roberto Andreutti ( percussione) e Fabio Menichini (fisarmonica).

Web TV

Think Thank

Filo diretto

Ti potrebbe interessare...